7 Nov 2018
LOCAL FLAVOUR

5 consigli per una guida sicura con il buio

Le giornate si accorciano e aumentano le ore di buio. Proprio così – l’inverno è vicino e aumenta anche il rischio di incidenti. Per aiutarti ad arrivare a destinazione sano e salvo con la tua car2go abbiamo raccolto per te 5 consigli:

1. Light first

Ti è già capitato di veder circolare alcune car2go a luci spente, anche al calare della sera o quando è completamente buio? Alcuni utenti distratti viaggiano solo con le luci diurne anche se sarebbe giusto accendere i fari anabbaglianti.

Per questo vogliamo mostrarti le diverse posizioni del comando luci delle nostre car2go:

  • Posizione iniziale 0: Fari spenti (luci di posizione in automatico)
  • Posizione 1: Luci di posizione / luci diurne accese
  • Posizione 2: Anabbaglianti accesi
  • Posizione 3: Fendinebbia posteriori e anabbaglianti accesi

 

Qui puoi vedere le posizioni del comando luci della nuova smart. Attenzione però: per accendere le luci, nelle vecchie smart l’interruttore deve essere ruotato verso l’alto e non verso il basso!

Un piccolo suggerimento per le luci abbaglianti: si accendono solo se la leva si trova già in posizione 2 (anabbaglianti).

In caso di nebbia molto fitta la cosa migliore da fare è accendere i fendinebbia, almeno se si viaggia con una visibilità inferiore a 50 metri e una velocità massima di 50 km/h. In tal caso vale la regola: distanza minima = velocità. Con una velocità di 50 km/h, quindi, la distanza dall’auto che precede dovrebbe essere almeno di 50 metri.

2. Occhiali da sole? Meglio di no

In autunno e inverno, quando si viaggia per lavoro nelle prime ore del mattino oppure di sera il sole è molto basso. Anche in questo caso particolare si deve rispettare una regola sempre valida quando si guida nel traffico: tenersi una distanza sufficiente dalle auto che precedono e adeguare la velocità.

Viaggiando a 50 km/h, infatti, in un secondo si percorrono 14 metri e per rimettere “a fuoco” gli occhi abbagliati dal sole potrebbero essere necessari alcuni secondi.

Gli occhiali da sole sono indispensabili d’estate, ma inutili d’inverno. Infatti, filtrano quasi del tutto le ultime luci del giorno perciò l’ideale è tirare giù l’aletta parasole dell’auto, regolare il sedile più alto e fare a meno di questo accessorio.

3. Attenzione al vento 

Chi sa di cosa stiamo parlando presta molta attenzione alla guida: sui ponti, all’ingresso e all’uscita delle gallerie, nelle strade attraverso i boschi oppure quando si superano camion e pullman.

A chi invece non si è ancora trovato in queste situazioni possiamo suggerire di tenere ben saldo il volante con tutte e due le mani e, se la pressione del vento è molto forte, di guidare in leggero controsterzo (o nelle scie di vento guidare in minore controsterzo).

4. Prevedere spazi di frenata più lunghi

Le foglie bagnate o a volte anche i frutti caduti possono rendere il fondo stradale molto scivoloso, quindi è meglio prevedere degli spazi più lunghi per la frenata.

5. Fare attenzione alle diverse “zone di congelamento”

In caso di parabrezza e finestrini ghiacciati, soprattutto per chi esce di case nelle prime ore del mattino, è fondamentale rimuovere il ghiaccio per non compromettere la visibilità dell’auto.

Nei casi peggiori, il nostro consiglio è di portarsi da casa un raschietto antighiaccio, così da essere attrezzati per ogni evenienza.

Quando poi finalmente sarai pronto a partire: fai attenzione sui ponti e attraverso i boschi perché qui il fondo stradale gela prima.

Mi raccomando… #SafetyFirst!