24 Mag 2018
Local flavour

GTT, [TO]BIKE E CAR2GO INSIEME PER IL TRASPORTO INTERMODALE

“Smart Mobility” è la convenzione per la mobilità intermodale destinata alle aziende, proposta congiuntamente a Torino da GTT, [TO]Bike e car2go.

È la prima volta in Italia che tre servizi diversi di mobilità si presentano insieme all’utente finale, con l’obiettivo di offrire una soluzione alternativa all’auto di proprietà per gli spostamenti sistematici casa-lavoro.

Per incentivare questa soluzione i tre operatori offrono tutti una scontistica dedicata e organizzano giornate di iscrizione presso le aziende, portando l’iniziativa direttamente all’interno dei luoghi di lavoro.

Abbiamo incontrato i tre manager, protagonisti dell’accordo, Giulia Ripa, location manager car2go a Torino, Enrico Agosteo, manager del Gruppo Torinese Trasporti e Gianluca Pin, direttore commerciale di [TO]Bike.

Ecco una breve intervista congiunta:

Come è nato il progetto Smart Mobility?

Giulia: Dalla volontà di trasmettere un nuovo concetto di mobilità in cui ogni cittadino abbia la possibilità scegliere tra più mezzi di trasporto, abbandonando pian piano l’utilizzo dell’auto privata favorendo così una mobilità sempre più green e dal desiderio di far conoscere alle aziende quali siano i servizi di sharing a disposizione dei dipendenti, e come questi si integrino perfettamente con il trasporto pubblico locale.

Quali sono gli elementi di questo progetto che lo rende il primo a livello nazionale nel suo genere?

Enrico: La volontà di mettere in pratica il concetto di Intermodalità, offrendo una proposta complementare che possa rispondere ad una domanda di mobilità più ampia. Consentire, quindi, al cliente di avere una scelta di più mezzi di trasporto.

Semplificare l’iter per accedere ai vari servizi anche per il cliente più “pigro” che si pone la domanda di più mezzi di trasporto sempre troppo tardi per soddisfarla.

Quali sono i risultati ottenuti fino ad ora grazie a questo progetto?

Gianluca: Alla fine di aprile 2018 abbiamo incontrato oltre 50 aziende ed enti del territorio torinese, tra cui il Comune di Torino, Rai, Città della Salute, nonché molte realtà di piccole e medie dimensioni nelle quali abbiamo riscosso un buon successo di pubblico e di adesioni.

Puoi darci 3 aggettivi con cui descriveresti questo nuovo modello di mobilità creato dalle vostre sinergie?

Gianluca: Intelligente, Integrato, Intermodale.

Progetti futuri?

Enrico: Rafforzare la nostra partnership anche grazie alle proposte dei nostri clienti.

 

Grazie per l’intervista!

Potete trovare maggiori info sulla Convenzione e i link di registrazione qui.