28 Mar 2018
car2go Insights

Daimler e BMW, case madri rispettivamente di car2go e DriveNow, hanno sottoscritto in data odierna un accordo per la costituzione di una joint venture

Come avrà forse notato, Daimler e BMW, case madri rispettivamente di car2go e DriveNow, hanno sottoscritto in data odierna un accordo per la costituzione di una joint venture che unirà i servizi di carsharing di entrambe le aziende.

Ovviamente si chiederà quali ripercussioni avrà questa scelta e in che modo influirà sul servizio offerto. Proviamo a rispondere a queste due questioni separatamente.

Che ripercussioni avrà questa scelta per me e per la mia iscrizione a car2go?

La sua iscrizione a car2go non varierà in alcun modo. Utilizzerà i nostri servizi nei prossimi giorni, nelle prossime settimane e probabilmente nei prossimi mesi, esattamente allo stesso modo con cui utilizza car2go oggi.

Perché? Perché anche se due aziende firmano un accordo per la costituzione di una joint venture, questa iniziativa deve ottenere preliminarmente il nulla osta da parte delle autorità di regolamentazione.

Solo una volta approvata la joint venture da parte delle autorità di regolamentazione, le due società potranno iniziare a sviluppare un nuovo servizio congiunto. E anche questo passaggio richiederà del tempo.

In che modo influirà sul servizio?

Ribadiamo che non vi saranno variazioni dei nostri servizi rispetto a quelli di DriveNow di BMW nel prossimo futuro. Inoltre, sarà nostra cura informarla tempestivamente di qualunque sviluppo.

Riteniamo invece che, unendo le nostre forze, potremo offrire un servizio di carsharing a flusso libero migliore ed ancora più capillare rispetto a quello attuale, mettendo a sua disposizione una più ampia scelta di veicoli.

Siamo davvero entusiasti delle possibilità che la proposta di joint venture comporta e speriamo che lo sarà anche lei!

Le forniremo costantemente informazioni aggiornate. Grazie per essere un cliente affezionato di car2go.