6 Ott 2017
Local flavour

Mobilità sostenibile a Roma. Quali progetti per il futuro?

Dal 16 al 22 settembre 2017 è stata celebrata in tantissime città di tutto il Continente la Settimana Europea della Mobilità con diverse iniziative al motto di “sharing gets you further”.

car2go era presente a Roma ad uno degli eventi sulla mobilità sostenibile, tenutosi all’Aranciera di S.Sito alla presenza della sindaca Virginia Raggi e dell’assessora alla mobilità Linda Meleo.

Alla conferenza hanno anche partecipato rappresentanti del Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune, di Roma Servizi per la Mobilità, Aci, Atac, Acea, l’università La Sapienza e molti operatori di carsharing e scootersharing.

Qui ne vengono esposti i contenuti principali che riguardano il futuro dei trasporti nella Capitale.

Mobilità sostenibile

L’espressione è ormai nota. Si riferisce alle modalità di spostamento che sono in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economici negativi quali inquinamento, traffico, incidentalità, degradeo delle infrastrutture e delle aree.

Per incrementare l’utilizzo di tali forme di mobilità è stata evidenziata la necessità di intervenire pubblicamente per modificare i comportamenti delle persone, superare il sistema auto-centrico e favorire la cultura del trasporto intermodale (bicicletta o carhsaring + trasporto pubblico ad esempio).

Oggi a Roma il 65% degli spostamenti è ancora rappresentato da viaggi in auto, troppi rispetto alle altre forme di mobilità (17% a piedi, 3% in bici, 3% in moto, 11% circa con mezzi pubblici).

Mobilità elettrica

Il futuro della mobilità e elettrico e lo sarà anche a Roma. Tra i vari progetti di incrementazione delle infrastrutture per l’elettrico, è previsto con Enel un protocollo che dovrebbe portare a una rete di 118 nuovi punti di ricarica sul territorio romano.

Sono inoltre confermate diverse agevolazioni per l’elettrico come la sosta gratuita in aree tariffate e accesso gratuito alle ZTL.

Carsharing e scootersharing

“Condividere ti porta lontano”.

Questo è il motto della #MobilityWeek di quest’anno e anche la regolamentazione del carsharing di Roma tende sempre di più a favorire gli operatori del settore attraverso nuove misure quali l’eliminazione dei vincoli numerici per flotta (ma massima attenzione al quantitativo di emissioni inquinanti) e l’eliminazione dei vincoli all’Area Operativa.

Bikesharing e ciclabilità

Introduzione di un servizio di bikesharing a flusso libero e aumento della superificie ciclabile sul territorio, tra i prossimi obiettivi previsti dal Comune.

Al momento la rete conta circa 240 km di piste cicabili in tutta Roma, ma sono previste considerevoli estensioni con particolare attenzione alle zona Nomentana, Prenestina e Tuscolana.

Mobilità alternativa

A fronte del crescente interesse internazionale per fonti alternative, Atac, ha preso in considerazione l’acquisto di 5 bus di linea ad idrogeno per svolgere una sperimentazione attraverso il progetto europeo 3Emotion.

 

Secondo voi… su quali di questi punti è necessario puntare per migliorare la mobilità di Roma?