5 Lug 2017
car2go Insights

Sapete cosa si intende per “Relocation” e con che criterio vengono spostate le car2go?

Quotidianamente il nostro staff si occupa di “muovere” alcune auto da luoghi con una bassa richiesta a luoghi con una richiesta elevata. Questa attività viene appunto denominata: “Relocation”. Per capire le ragioni, i tempi e le modalità con cui vengono spostate le auto car2go, ci siamo rivolti a Clemens Kraus, Data Scientist presso car2go.

Clemens, mentre parliamo ci sono delle auto che stanno venendo “ri-allocate” dagli operatori car2go?

Clemens: Sì, la relocation avviene durante il giorno e la notte per diverse ore, in tutte le città car2go. A livello globale, in qualsiasi momento sta avvenendo uno spostamento da qualche parte.

Questa attività è fondamentale perché i nostri iscritti possano prendere un’auto esattamente lì dove occorre (aree rosse sulla mappa). Se non facessimo nulla, prima o poi le auto car2go si troverebbero dove non c’è alcuna richiesta (aree verdi sulla mappa).

Perché tante car2go si trovano nel “posto sbagliato”?

Clemens: A quanto pare di solito la maggior parte dei clienti si sposta dal centro alla periferia e non viceversa. Quindi se non intervenissimo, quasi tutte le autovetture si troverebbero alla fine in periferia. Questo naturalmente renderebbe il nostro servizio del tutto inefficiente.

 

Esiste una grande differenza tra le varie città?

Clemens: In sostanza, la relocation avviene in tutte le città secondo la stessa logica.

Abbiamo riorganizzato il tutto circa un anno fa, eseguendo poi l’implementazione in tutte le sedi. Naturalmente, ci sono poi alcune caratteristiche tipicamente locali che prendiamo in considerazione.

 

Qual è la logica della “Relocation”?

Clemens: Alla fine si tratta soprattutto di valutare in modo accurato la domanda, quindi esattamente dove occorrono le auto e dove no.

Per questo usiamo un algoritmo piuttosto complesso, dove ci avvaliamo, in aggiunta alle informazioni di base, anche di informazioni esterne come eventi straordinari o condizioni climatiche.

 

In pratica, come viene trasferita un’auto da un luogo all’altro?

Clemens: In ogni città disponiamo di un team che sposta le auto. I risultati possono essere poi visualizzati in un’app, in modo che il Relocator sappia esattamente di quali auto si tratti e dove devono essere trasferite.

Dal punto di vista operativo solitamente accade che il team trova in periferia un eccesso di auto. Pertanto prende le auto e le trasferisce al centro città, dove la domanda è alta.

 

Vale l’impresa per la spesa?

Clemens: Sì! Per noi di car2go prima di tutto è importante avere un prodotto, sul quale il cliente possa fare affidamento.

E siamo molto fieri di riuscire ad accontentare tanti clienti, mettendo loro a disposizione una car2go, dove altrimenti non sarebbe possibile. Avere clienti soddisfatti è il nostro primo obiettivo… ed è un bene anche per noi.

 

Come è possibile allora che capiti ancora di non trovare a volte una car2go nei paraggi?

Clemens: Per i clienti se si verifica questa possibilità è naturalmente molto irritante. Ma per noi indica anche che l’idea della relocation è stata accolta bene e che ci sono sempre più iscritti che desiderano utilizzare car2go.

Soprattutto nelle ore di punta, certe volte diventa quasi impossibile per il nostro service rifornire in modo capillare le zone strategiche.

Riscontriamo questa difficoltà soprattutto negli aeroporti, nelle stazioni e nel centro delle città in determinati orari.

Il traffico, spesso, è uno dei nostri principali nemici per compiere questa missione.

Tuttavia, stiamo lavorando per risolvere questi problemi al meglio.

 

Avremo ancora bisogno della Relocation in futuro quando ci saranno auto a guida autonoma?

Clemens:  Assolutamente! In sostanza, la domanda rimane la stessa se le auto dispongono di guida autonoma o se vengono trasferite dai team di assistenza.

Anche nel caso di guida autonoma il cliente vuole avere a disposizione un’auto il più rapidamente possibile. E raggiungiamo tale obiettivo solo se prevediamo la domanda e trasferiamo in anticipo un’auto nella giusta direzione.

 

Tornando ai nostri clienti: Cosa consiglieresti a chi si ritrova per strada senza nessuna auto a disposizione?

Clemens: Nell’app car2go c’è la possibilità di impostare un radar, tramite il quale si riceve una notifica appena un’auto torna disponibile nelle vicinanze.

Si tratta di una funzionalità molto comoda che io stesso uso molto e mi ha permesso spesso di prendere l’auto.

 

Grazie Clemens per l’intervista! Avete ancora delle domande riguardo la “Relocation”?