18 Set 2016
Local flavour

Tutte le strade del carsharing a Milano – seconda parte –

Nel precedente articolo abbiamo pubblicato la prima parte dell’intervista realizzata all’Assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano Dott. Marco Granelli e all’architetto Valentino Sevino, direttore Pianificazione Mobilità di AMAT (Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio) del comune di Milano.

Granelli e Sevino ci hanno mostrato i risultati del monitoraggio che il comune di Milano effettua periodicamente sui servizi di sharing in città. I risultati di tale monitoraggio non fanno che confermare quanto esposto nella ricerca effettuata qualche tempo fa dall’Università di Berkeley e di cui abbiamo riportato gli aspetti fondamentali sul nostro blog: https://blog.car2go.com/it/2016/08/13/per-ogni-car2go-11-auto-private-meno-uno-studio-delluniversita-di-berkeley/

Il dato più sorprendente di questa ricerca, effettuata su cinque città nordamericane, ha evidenziato come una car2go sia in grado di togliere 11 auto private dalla strada, comportando ovviamente effetti positivi sul traffico urbano e sulla riduzione delle emissioni.

 

Sulla strada giusta verso il carsharing

Secondo l’architetto Sevino, in Italia non abbiamo ancora raggiunto questo obiettivo, ma siamo comunque sulla strada giusta:

“Secondo i dati Istat c’è una costante riduzione nel Paese dei veicoli immatricolati da privati e una conseguente progressiva eliminazione delle seconde e terze auto nelle famiglie. Tra i principali motivi di resistenza all’abbandono dell’auto privata c’è senza dubbio l’aspetto culturale, che in Italia è ancora rilevante. L’auto rappresenta ancora uno status symbol nel nostro paese, ma queste barriere si stanno lentamente abbattendo, soprattutto tra le giovani generazioni”.

 

report Sevino

 

Veicoli elettrici

Inoltre l’assessore Granelli ci ha voluto fare il punto sulla situazione dei veicoli elettrici a Milano, raccontandoci brevemente l’esperienza delle “isole digitali”.

Queste sono spazi outdoor dedicati alla tecnologia che forniscono servizi di ricarica per vetture elettriche, wi-fi, luci  e telecamere intelligenti, colonnine di ricariche per vari dispositivi. “Abbiamo investito sul numero delle ‘isole digitali’ e oggi a Milano abbiamo anche diversi stalli con ricarica veloce. Sicuramente quello dell’elettrico è un settore sul quale stiamo lavorando intensamente” ci ha dichiarato l’Assessore.

A questo proposito car2go può vantare oggi una flotta interamente elettrica in ben 4 città nel mondo: Amsterdam, Madrid, Stoccarda, San Diego e siamo fiduciosi che possa seguire questa strada anche in Italia.

 

Mobilità integrata

Per concludere il dott. Sevino ci ha sottolineato l’importanza del servizio di carsharing, se utilizzato in connessione con altri mezzi di trasporto. “Nel futuro saremo destinati a considerare le varie forme di trasporto come un grande unico servizio e anche il carsharing dovrebbe favorire e incentivare la mobilità integrata”.

car2go ha sempre puntato sull’ “intermodalità” degli spostamenti e, nella città di Milano, queste forme di connessione (carhsaring+trasporto pubblico o carsharing+bicicletta pieghevole ad esempio) funzionano benissimo.

 

E voi come valutate l’utilizzo del carsharing a Milano? Che caratteristiche dovrebbero avere le nuove vetture car2go in arrivo? Scrivete qui i vostri feedback.